Andy Warhol a Napoli

Dal 26 settembre, alla Basilica della Pietrasanta a Napoli, saranno in mostra più di 200 opere di Andy Warhol con un’intera sezione dedicata all’Italia e un focus su Napoli.

Dopo il successo delle mostre di Escher al Pan e quella di Chagall alla Basilica della Pietrasanta, ancora una volta Napoli si dimostra capitale mondiale di grande cultura.

L’esposizione dedicata all’eccentrico artista statunitense, voluta fortemente da Arthemisia, sarà nella città partenopea dal 26 settembre 2019 al 23 febbraio 2020 con oltre 200 opere.


Icone immortali, ritratti, polaroid e disegni: arriverà a Napoli il mondo Pop che ha segnato l’ascesa di Warhol come l’artista che ha stravolto in maniera radicale la definizione di arte ed estetica. Attraverso miti dello star system e del merchandising come il ritratto di Mailyn Monroe, l’intramontabile Campbell’Soup, le serigrafie di Mao, Warhol ha raccontato il mondo di quegli anni attraverso il suo sguardo.

Accanto alle opere più famose che raccontano gli Stati Uniti della prima metà del ‘900, nella Basilica della Pietrasanta sarà possibile ammirare anche altri lavori dell’artista che rivelano il suo rapporto con l’Italia e in particolare il suo amore per Napoli con il suo Vesuvius del 1985 e il Ritratto di Beyus del 1980.

La mostra è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia e Eugenio Falcioni in collaborazione con l’Associazione Pietrasanta Polo Culturale Onlus e Art Motors ed è curata da Matteo Bellenghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *